MUCHO MAS!

Exhibitions

 

About

Contact

DECOR >>> OPEN CALL

 

Mucho Mas! vi invita a partecipare all’open call di scrittura per il progetto installativo Decor di Thomas Kuijpers. L’artista olandese ci propone un esperimento partendo dalla sua personale esperienza: per lui le immagini non sono in grado di trasmettere davvero delle emozioni. Approcciandosi sempre ad esse da un punto di vista professionale, sperimenta la sua incapacità di “spegnere” la razionalizzazione del contenuto per lasciarsi invece travolgere da una vera risposta emotiva. Essendo meno avvezzo alla parola scritta, questa suscita invece un’emozione più forte e meno superficiale.

 

Thomas ha creato una serie di lavori - dei paesaggi - senza persone; sfondi dei più orrorifici e repulsivi video che abbia visto negli anni: video di propaganda dell’IS. Dopo aver guardato dei frammenti di questi video, sentendosi ottenebrato e non emotivamente disturbato quanto si sarebbe aspettato, ha iniziato a cercare degli scrittori che potessero riempire questi scenari con una nuova narrazione, nel tentativo di scoprire se questa nuova combinazione fosse in grado di suscitare in lui un sentimento più forte di quello evocato dall’immagine originale. Un tentativo di oltrepassare il limite dell’eccessiva razionalizzazione delle immagini, trasfomandole in un nuovo mezzo comunicativo. Questi scenari vuoti sono presentati in un piccolo libro, nel quale sono stampate le nuove interpretazioni che li riempiranno di un nuovo significato.

Il libro contenente gli scritti sara’ presentato, insieme alle immagini, nella mostra personale di Thomas Kuijpers presso Mucho Mas! a fine ottobre 2018.

 

CALL:

 

Mi piacerebbe se poteste scrivere una scena, una riga, o anche solo una parola per riempire uno di questi “scenari”, preferibilmente con una connessione alla tematica originale ma non in sé stessa – l’esperimento è di trovare un modo differente di tradurre questi avvenimenti in un tipo di formato che vada oltre la mia visione analitica (che vivo come un limite) di professionista delle immagini. La scrittura è un mezzo completamente libero, potete focalizzarvi su un’immagini o più di una, sulla finzione, sulla poesia o sull’analisi...qualunque cosa è corretta. L’obiettivo è di creare un’esperienza alternativa attraverso le immagini esposte. Gli scritti saranno aggiunti al libro che sarà parte dell’installazione, assieme alle immagini.

 

Se scrivete per un “Decor” in particolare, vi prego di segnare di quale si tratta.

Se scrivete nella vostra lingua madre, vi prego di provvedere alla traduzione inglese, poiché l’esatto signifcato delle parole è difficile da tradurre ed interpretare da chiunque altro non sia lo scrittore, specialmente se si tratta di poesia.

DOWNLOAD PDF CALL ita

DOWNLOAD ZIP IMAGES FILE

 

DEAD LINE:

 

Apretura Call: 30 Maggio 2018

Chiusura Call: 20 Settembre 2018

 

Ogni mail ricevuta dopo tale data non sara’ presa inconsiderazione.

 

INFO:

 

Per domande o chiarimenti scrivete a:

 

info@muchomas.gallery

 

 

 

ENGLISH:

 

Mucho Mas Artist run space invite you to partecipate at open call “Decor” the project is an experiment by Thomas Kuijpers, departing from the way images to him most of the time are incapable of transmitting emotions on a deeper level, because they are always approached by him from a professional point of view, and it is quite impossible to ‘turn this off’. The content gets rationalised and analysed before a true emotional respons can settle. He’s less used to textual emotion in that way, so the response to an emotion transmitted by text is usually much stronger, and less superficial.

 

Thomas made a series of works, they are landscapes, without persons; decors of the most horrific, repulsive videos he’s seen in years: propaganda videos by IS. After watching fragments of those videos, feeling numb, being not as emotionally disturbed as he would have expected while thinking about them, he started looking for writers, who could write a new scene to fill this decor, in an attempt to see if this combination can evoke a new feeling that, to him, is stronger than the original image. An attempt to override the handicap of the over-rationalisation of images by partially transforming them into a new format. These empty decors project will be presented in Mucho Mas! Artist run sapce  in october 2018 with a small textbook, in which new interpretations of these scenes to fill the decor will be printed.

 

 

Call:

 

I was wondering if you could write a scene, a line, or just one word to fill one of the 'decors', preferably with a connection to the original 'scene' but not per se - the experiment is to find a different way of translating these kind of happenings to a kind of format that overrides my analytical view (/handicap) as an image-researcher. The writing is completely free, you can focus on one image, or more, fictional or semi-fictional, poetic, or analytic... anything is okay. The goal is to create an alternate experience with the images provided. The writings will be added to the book with writings that is part of the installation with the images. Thanks!

 

ps. If you write for a particular ‘Decor’ please note which one it is.

ps. When writing in your native language, please provide an English translation, since the exact meaning of words is very hard to interpret/translate by others than the writer, especially when poetic.

 


DOWNLOAD PDF CALL eng

DOWNLOAD ZIP IMAGES FILE

 

 

DEAD LINE:

 

Open Call: 30 May 2018

Dead line call: 20th September 2018

 

Any mail received after the dead line will be not considered.

 

INFO:

 

For any enquiries:

 

info@muchomas.gallery