DALLE SOGLIE DEL SOGNO ALLE PRINME LUCI DIURNE


Luca Baioni & Jonny Briggs


19/06/2019 - 28/07/2019




Cosa c’è dietro ad una fotografia? Quali sono gli istinti dell’uomo che lo spingono ad esprimersi, direttamente o indirettamente, tramite la produzione di un’immagine?
Spesso siamo guidati da esperienze personali o da qualcosa di profondo presente all’interno del nostro inconscio. La fotografia nel contemporaneo ha valicato la rappresentazione e viene utilizza- ta come strumento che ci permette di navigare negli abissi degli ambiti espressivi. Vergogna, traumi e paure vengono riformulati per essere visualizzati, per diventare immagini.
Jonny Briggs e Luca Baioni possiedono la capacità comune di utilizzare il mezzo fotografico come strumento per raccontarci qualcosa di sé, di profondo e indefinito, intrinseco in ciascuno di noi. Qualcosa che neghiamo perché perturbante, disallineato, caotico.
Mani che bucano immagini e deformazioni di volti ci guardano, traghettandoci come Caronte in un inferno di sensazioni a cui spesso non diamo sfogo ma che ora siamo chiamati a guardare in faccia.
La fotografia così diventa una terapia, capace di valicare le inquietudini attraverso un viaggio per- formativo ed onirico.
Baioni e Briggs, con metodologie diverse ma ugualmente simili nella necessità di affrontare i propri demoni, ci propongono un viaggio nel subconscio che diventa collettivo. L’uno attraverso l’appropriazione di immagini distorte, deformate e poi riassemblate, all’inseguimento di una visione profonda che cerca di materializzarsi a tutti i costi e con ogni mezzo, l’altro tramite la mise en place del proprio inconscio svelato, ricreato meticolosamente nella realtà e poi riportato nuovamente alla bidimensionali dell’immagine.
Il dialogo proposto in questa mostra tra la serie Polyptych (Lysergik funeral procession) di Baioni ed il corpus di lavori di Briggs è sia un percorso personale che una riflessione collettiva sulle im- magini, così pervasive nella nostra vita da costituire ormai la parte fondante della nostra identità. Gli autori smantellano le vecchie modalità visive della fotografia, trasmutando i suoi valori ideali da quelli di rappresentazione di realtà a quelli post-fotografici di costruzione del sé.

“Dalle soglie del sonno alle prime luci diurne” è una doppia personale degli autori Luca Baioni
e Jonny Briggs, presentata nello spazio di Mucho Mas! in collaborazione con la galleria Ncontemporary di Milano.

©Mucho Mas all rights reserved